Sostegno allo Sviluppo Attraverso le Migrazioni:
Senegal

Promozione dell’Artigianato, attraverso le associazioni di migranti e le organizzazioni di commercio equo e solidale

 

Finalità Generale

Migliorare le condizioni di vita, di salute, economiche degli artigiani che operano nell’ambito del commercio equo e delle comunità in cui operano, attraverso una formazione qualificante per lo sviluppo di attività economiche sostenibili e un supporto concreto per l’accesso ai mercati.

 

Obiettivo specifico

Creare un polo per la valorizzazione e la promozione dell’artigianato attraverso le associazioni di migranti e le associazioni di commercio equo in Italia.

 

Attività

1. Rafforzamento delle capacità organizzative, gestionali e produttive degli attori di commercio equo in Senegal

L’artigianato svolge una funzione molto importante nella vita quotidiana in Senegal e ha avuto un ruolo determinante nella storia culturale ed economica del Paese. La prima attività strategicamente individuata a sostegno degli artigiani è quindi la valorizzazione delle abilità e delle tradizioni esistenti, attraverso il rafforzamento delle loro capacità organizzative, gestionali e produttive.

Azione 1.1 In Italia: formazioni indirizzate alle comunità migranti sulle iniziative generatrici di reddito

Azione 1.2 In Senegal: un ciclo di formazione sulla gestione e la sostenibilità dell'impresa

Azione 1.3 In Senegal: un percorso di alfabetizzazione finanziaria e approccio alla micro-finanza

 

2. Potenziamento della sostenibilità sociale e ambientale delle iniziative generatrici di reddito

La crescita economica di per sé non basta, lo sviluppo è reale solo se migliora la qualità della vita in modo duraturo. Le iniziative generatrici di reddito possono quindi dirsi sostenibili se si collocano nel luogo di intersezione delle tre dimensioni fondamentali e inscindibili dello sviluppo: quella ambientale, quella economica e quella sociale, ovvero quando riescono ad essere economicamente valide e durature e, contemporaneamente, a rispettare l’ambiente e le persone.

Azione 2.1 Buone pratiche di sostenibilità: seminario sulle tematiche di genere

Azione 2.2 Buone pratiche di sostenibilità: seminario sulle tecnologie appropriate

 

3. Promozione e sostegno per l'accesso al mercato nazionale e internazionale

Una delle difficoltà maggiormente rilevate per gli artigiani senegalesi è l’accesso ai mercati nelle condizioni che assicurino la sostenibilità complessiva (economica, ambientale e sociale) precedentemente analizzata.

Attraverso il commercio equo e solidale, partenariato commerciale fondato sul dialogo, la trasparenza e il rispetto, il cui obiettivo è una maggiore equità nel commercio mondiale, l’artigianato contribuisce ad uno sviluppo sostenibile. Il commercio equo e solidale offre infatti migliori condizioni commerciali, garantisce i diritti dei produttori e dei lavoratori e li sostiene attraverso campagne a favore del miglioramento delle regole e delle pratiche del commercio internazionale convenzionale.

Si è deciso di completare il percorso strutturato a sostengo degli artigiani, offrendo loro concrete opportunità per promuovere beni, servizi e progetti. Sono previsti:

Azione 3.1 Analisi di mercato per l'ottimizzazione e la diversificazione dei prodotti  proposti

Azione 3.3 Creazione di un polo per la valorizzazione e promozione dell'artigianato senegalese

Azione 3.3 Promozione dell'artigianato senegalese attraverso fiere, eventi e iniziative

 

 
Copyright 2017 Ingegneria Senza Frontiere - Milano.